Stanley Kubrick

Perchè lo amiamo? Perchè Kubrick non è stato, semplicemente, un regista ma un artista totale. Capace di ridefinire i contorni di un cinema troppo preso dal business per accorgersi di come fosse fondamentale tornare ad utilizzare il linguaggio cinematografico per scavare dentro alla natura dell’uomo, nei suoi sogni, nei suoi incubi e nella sua tendenza all’autodistruzione. Un architetto di cinema che non smetterà mai di essere attuale.

Filmografia

Paura e desiderio (Fear and Desire) (1953);
Il bacio dell’assassino (Killer’s Kiss) (1955);
Rapina a mano armata (The Killing) (1956);
Orizzonti di gloria (Paths of Glory) (1957);
Spartacus (1960);
Lolita (1962);
Il Dottor Stranamore (Dr. Strangelove or: How I Learned to Stop Worrying and Love the Bomb) (1964);
2001: Odissea nello spazio (2001: A Space Odyssey) (1968);
Arancia meccanica (A Clockwork Orange) (1971);
Barry Lyndon (1975);
Shining (The Shining) (1980);
Full Metal Jacket (1987);
Eyes Wide Shut (1999).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *